Ascensori

La nostra azienda si contraddistingue per l’’installazione “chiavi in mano” di ascensori di qualunque tipologia, grazie anche al nostro l’ufficio tecnico interno in grado di soddisfare qualsiasi esigenza nella movimentazione verticale.

L’attenzione è costantemente rivolta a produrre impianti che rispondano in pieno alle esigenze dei clienti, contraddistinti da elevato standard in termini di finiture e di design, garantendo altresì un alto grado tecnico-funzionale e particolare attenzione a tutti i particolari, dai quadri di manovra, continuamente aggiornati con le tecnologie più avanzate, alle cabine con i relativi accessori.

Gli ascensori ogni giorno trasportano milioni di italiani in modo rapido, sicuro e confortevole lungo percorsi verticali che altrimenti risulterebbero faticosissimi e per molte persone impraticabili.  Un ascensore, infatti, è in grado di semplificare notevolmente la vita di tutti i giorni, basti pensare a persone anziane o con disabilità, a mamme con passeggini, a lavoratori con pacchi pesanti da spostare, solo per fare alcuni esempi. Quando si parla di ascensori, però, occorre sapere che in base ad esigenze e contesto esistono sistemi di funzionamento differenti che garantiscono prestazioni diverse: centri commerciali, grattacieli, condomini, edifici antichi, case su più livelli, richiedono ogni volta uno studio accurato e un approccio tecnologico volto a trovare di volta in volta, la soluzione più vantaggiosa, in termini economici, estetici, pratici e sostenibili.

Suddividiamo a questo punto, gli impianti in diverse categorie e tipologie:

  1. ascensori idraulici
  2. ascensori elettrici tradizionali
  3. ascensori elettrici MRL – Machine Room Less
  4. miniascensori
  5. ascensori esterni
  6. ascensori speciali in deroga

Ascensori idraulici

Questo tipo di impianti sono caratterizzati da una notevole versatilità e flessibilità di realizzazione che ne hanno permesso la larga diffusione. Gli ascensori idraulici sono dunque una delle tipologie attualmente più diffuse in Italia e sono caratterizzati da un movimento che viene ottenuto tramite il moto reso possibile dal collegamento tra un pistone e una centralina idraulica mediante una tubazione all’interno della quale scorre il fluido in pressione. La cabina è collegata al gruppo cilindro-pistone in cui viene immesso e scaricato olio in pressione. In salita una pompa spinge l’olio nel cilindro provocando l’estensione dello stelo e quindi la salita della cabina, mentre la discesa avviene grazie alla gravità, controllando il deflusso dell’olio dal cilindro.

Sono usati preferibilmente in edifici ove non siano necessari velocità, volumi di traffico elevati e con numero di piani serviti non molto elevati, come quelli residenziali e commerciali.

Ascensori elettrici

Gli ascensori elettrici sono quelli azionati da un argano delegato a trasmettere il moto alla cabina mediante l’aderenza delle funi e il cui motore deve preferibilmente essere posto in cima al vano di corsa. Proprio per questo motivo in sede di progettazione occorre prevedere il posizionamento del locale del macchinario, ove saranno allocati argano e quadro di comando, alla sommità del vano di corsa oppure posto in basso, sotto la fossa ascensore.

Si tratta di una tipologia di ascensori indicata soprattutto per gli edifici in cui traffico e velocità richieste sono elevate, ad esempio alberghi, uffici pubblici, centri direzionali o ospedali.

Ascensori elettrici MRL – Machine Room Less

Gli ascensori MRL si distinguono da quelli tradizionali ad impianto elettrico per l’assenza del locale macchinario.
L’intero ascensore si trova all’interno del vano corsa con il motore posizionato in testata e il quadro di manovra all’interno di un armadio.

Per quanto riguarda la sicurezza, oltre ai tradizionali sistemi, questa tipologia di impianto presenta dei dispositivi specifici.

Gli ascensori senza locale macchina si rivelano particolarmente adatti per l’installazione in edifici esistenti dotati di spazi ridotti, in quanto non necessitano di un locale macchine. Gli Ascensori MRL (Machine Room Less) possono essere sia a trazione elettrica che a trazione oleodinamica. Si tratta di una tipologia di ascensori, di nuova generazione, indicata soprattutto per gli edifici in cui traffico e velocità richieste sono elevate, ad esempio alberghi, uffici pubblici, centri direzionali o ospedali.

Miniascensori – Piattaforme elevatrici

I miniascensori rappresentano la soluzione ideale per le ristrutturazioni in vecchi edifici o nelle situazioni nelle quali lo spazio disponibile è molto ridotto, unendosi alla portata non molto elevata, come accade ad esempio in piccoli edifici o case private. Trattandosi di soluzioni che servono al fine di superare le barriere architettoniche vanno a beneficiare di sgravi fiscali per l’installazione e dell’IVA agevolata al 4%. La versatilità si mixa con un ingombro ridotto, tanto da non prevedere la presenza di fossa e di testata e questi impianti vanno ad usufruire della corrente domestica a 230V – monofase.

Il miniascensore è una piattaforma elevatrice che si muove verticalmente, all’interno di un vano corsa, con funzionalità e tecnologia simile a quella degli ascensori. Oltre alle dimensioni contenute ci sono altre importanti differenze:

  • La velocità è ridotta, per questi impianti è fissata per legge in 0,15 m/s quella massima.
  • i consumi sono inferiori e possono essere paragonabili a quelli di un piccolo elettrodomestico;
  • la porta di cabina può non esserci (tuttavia si possono avere porte automatiche);
  • l’ingombro sia planimetrico, sia in altezza, è drasticamente inferiore;

La tecnologia di movimento può essere sia oleodinamica che elettrica.

Il miniascensore è adatto all’utenza casalinga o piccole aziende, in case unifamiliari o abbinate o in piccoli condomini, laddove si desidera un impianto economico e poco ingombrante di cui si farà un uso non intenso.

Ascensori esterni

Gli ascensori esterni sono un’altra soluzione che si è diffusa nel corso degli ultimi anni, rivelandosi una buona alternativa non solo in uffici e centri commerciali, ma anche all’interno di quei condomini ove non è possibile ricavare uno spazio dedicato. Con l’incastellatura tamponata in vetri e porte in cristallo si realizzano ascensori panoramici utili ma allo stesso tempo di design.

L’ascensore da esterno è composto da tre macro-componenti principali:

  • L’ascensore da esterno vero e proprio, ovvero la cabina, il motore e i componenti che ne consentono il funzionamento
  • La struttura metallica esterna, detto anche castelletto, torretta o vano ascensore
  • Opere strutturali aggiuntive in acciaio, come cerchiatura delle porte, passerelle, sbarchi e collegamenti all’edificio

Ascensori speciali in deroga

L’ascensore in deroga è un impianto speciale che viene installato in edifici ove, a causa di vincoli strutturali, naturali geologici, regolamenti comunali o altre situazioni atte a provocare un impedimento nel rispettare l’osservanza delle normative vigenti, non sarebbe possibile installare un ascensore tradizionale. I modelli di ascensori proposti possono essere installati anche con dimensioni di fossa e testata ridotte rispetto agli standard. Sono modelli certificati dalla Direttiva Ascensori 95/16/CE e rispettano la Direttiva 2004/108/CE sulla Compatibilità Elettromagnetica e la Direttiva Macchine 2006/42/CE per quanto applicabili. Secondo quanto indicato dal D.M. del 19/03/2015 l’installazione di un ascensore in deroga è subordinata alla presentazione, da parte del proprietario dell’edificio, di idonea documentazione, da presentare ad un Organismo Notificato per la certificazione della deroga.

ELEVATORI AREG GARANTISCE UN PRIMO SOPRALLUOGO GRATUITORichiedilo ora!